#AperiFoto – La fotografia di Nick Brandt [martedì 14 marzo ore 19.30]
lines of rangers with tusks of killed elephant,© NICK BRANDT, ALL RIGHTS RESERVED

#AperiFoto – La fotografia di Nick Brandt [martedì 14 marzo ore 19.30]

Nel terzo #aperiFoto di Grigio18% di quest’anno, previsto per martedì 14 marzo, osserveremo e commenteremo insieme le immagini di Nick Brandt e la sua interpretazione di fotografia naturalistica. Dopo il consueto break ci dedicheremo alla proiezione di Antonio Motolese che ci mostrerà una raccolta di sue fotografie.

Elephant walking through grass, A SHADOW FALLS
Elephant walking through grass, A SHADOW FALLS © NICK BRANDT, ALL RIGHTS RESERVED

Nick Brandt è noto per aver portato avanti un progetto fotografico incentrato sull’Africa orientale ponendo particolare attenzione all’elefante, animale sempre più a rischio di estinzione.

L’interesse per la natura in pericolo scaturì nel 1995 quando si trovò a dirigere il video musicale di Michael Jackson, Earth Song, in Tanzania. Da quel momento in poi lascerà la carriera di regista per dedicarsi alla fotografia con l’intento di sottolineare la fragilità dell’ecosistema africano.

Osservando le sue fotografie, cercheremo di mettere in risalto il messaggio alla base del progetto di Brandt:  la presa di coscienza di quanto sia a rischio la sopravvivenza delle specie animali che popolano l’Africa.

Il valore etico e morale del lavoro di  Brandt sarà ulteriormente esplicitato dalla bellezza delle immagini, unicamente in bianco e nero, in cui gli animali vengono ritratti come se fossero soggetti umani.

Wasteland with elephant, INHERIT THE DUST
Wasteland with elephant, INHERIT THE DUST © NICK BRANDT, ALL RIGHTS RESERVED

Nella seconda parte della serata Antonio ci mostrerà le immagini della sua “carriera di fotografo”: una proiezione in cui propone scatti effettuati durante le attività associative e altri realizzati in momenti di relax. Tra le sue foto troveremo immagini riconducibili a vari ambiti fotografici quali la street, il paesaggio e la natura.

immagine di Antonio Motolese

APPUNTAMENTO MARTEDI’ 14 MARZO  ORE 19.30

presso “La Muffineria” di Via Ostiense 383
(Metro B – San Paolo)

 

(altro…)

Continua a leggere

#AperiFoto – pillole di lightroom e fotografia di montagna [martedì 21 febbraio 19.30]

Appuntamento per martedì 21 febbraio con un nuovo #aperiFoto, l’aperitivo fotografico della nostra Associazione.

aperitivo-fotografico-grigio18

La serata sarà “guidata” da Francesco Ferruzzi e, come al solito, sarà divisa in due parti distinte:

  • la prima parte della serata sarà dedicata alle “pillole di Lightroom” che Francesco ci presenterà: una mezzora dedicata al software di Adobe, tra i più diffusi sia tra i professionisti che tra gli amatori. Questa serata sarà l’occasione per scoprirne alcuni aspetti che, probabilmente, non sono tra i più conosciuti, anche a chi abitualmente utilizza per il proprio archivio e per lo sviluppo delle immagini digitali Adobe Lightroom.
  • la seconda parte sarà dedicata ad una proiezione intitolata “s.l.m.”: una raccolta di immagini scattate, come il titolo suggerisce, “sopra il livello del mare”, quindi una carrellata di immagini in cui il comune denominatore è la montagna.

Vi aspettiamo come sempre numerosi. Vi ricordiamo che i nostri aperitivi sono aperti a tutti, soci e non. Se apprezzerete le nostre iniziative legate alla fotografia avrete la possibilità di associarvi a Grigio18% anche in questa occasione, sostenendo il costo di 25 euro annui che servono a mantenere viva l’Associazione potendo far fronte alle spese che dobbiamo sostenere. Inoltre la partecipazione non prevede costi se non quelli delle ordinazioni che effettuerete scegliendo dal menù del locale che gentilmente ci ospita ogni mese.

aperitivo-fotografico-grigio18

APPUNTAMENTO MARTEDI’ 21 FEBBRAIO  ORE 19.30

presso “La Muffineria” di Via Ostiense 383
(Metro B – San Paolo)

 

(altro…)

Continua a leggere

#AperiFoto – i maestri della street photography [martedì 17 gennaio ore 19.30]

robert-frankNuovo appuntamento per martedì 17 gennaio con l’ #aperiFoto di Grigio18% per parlare nuovamente insieme di fotografia! Per iniziare ci occuperemo di street photography, argomento quest’ultimo sempre ricco di nuovi spunti fotografici. Nella seconda parte della serata dedicheremo spazio alla proiezione di Sara Serra che ha preparato una proiezione fotografica sulle… uscite fotografiche!

« Credo che nel corso della nostra vita la scoperta del mondo che ci circonda avvenga di pari passo con la scoperta di noi stessi ».

Questa citazione di Henri Cartier-Bresson ha ispirato negli anni cinquanta uno dei fotografi americani che è poi divenuto un maestro della fotografia di strada, come Bruce Davidson il quale grazie alla sua attenta ricerca di un rapporto intimistico con il soggetto ci ha regalato negli anni molti ritratti significativi del mondo che stava studiando e vivendo.

Oltre a Davidson passeremo in rassegna il lavoro fotografico di altri grandi autori americani, come Robert Frank, Garry Winogrand e Vivian Maier, ognuno con il proprio approccio e le proprie caratteristiche ci daranno spunti di riflessione e dibattito. Guarderemo insieme diverse fotografie di street, le commenteremo, vi consiglieremo alcune letture, tutto questo perché ispirarsi e studiare è sempre di fondamentale importanza per la nostra produzione fotografica.

Nella seconda parte della serata, quella dedicata alle proiezioni dei nostri soci, Sara ci parlerà dei luoghi che ha visitato in tanti anni di uscite fotografiche, essendo una delle nostre socie da più tempo ha partecipato a tantissime uscite sul campo, ma ovviamente ci racconterà anche delle sue uscite “senza i grigi”. Sarà l’occasione per ripercorrere insieme la storia fotografica della nostra amica Sara.

 aperitivo-sara

APPUNTAMENTO MARTEDI’ 17 GENNAIO  ORE 19.30

presso “La Muffineria” di Via Ostiense 383
(Metro B – San Paolo)

bruce-davidson

(altro…)

Continua a leggere

#AperiFoto – Fotografia di viaggio [martedì 13 dicembre ore 19.30]

Nuovo appuntamento per martedì 13 dicembre con l’ #aperiFoto di Grigio18% per parlare insieme di fotografia! Per iniziare parleremo di fotografia di viaggio, argomento quest’ultimo sempre ricco di nuovi spunti fotografici. Nella seconda parte della serata dedicheremo spazio alla proiezione di Roberta Amato che ci racconterà del suo viaggio in Birmania.

foto del sito http://viaggiconilcane.com/partners/agenzie-viaggi/

Gran parte dei luoghi conosciuti all’uomo sono stati fotografati“.

A dimostrazione di questa affermazione sta il fatto che tutti noi ogni giorno siamo bombardati da moltissime immagini soprattutto grazie ai social network: instagram, facebook, flickr permettono agli utenti di condividere in maniera semplice le proprie foto e di raccontare in modo immediato delle “storie”. Infatti l’era del digitale ha reso possibile a tutti avvicinarsi alla fotografia, favorendo la realizzazione di immagini di alta qualità anche grazie ad attrezzatura performante non necessariamente costosa.

Se per molti generi non ha importanza la corrispondenza tra la fotografia e la “realtà” da cui essa si genera, per quella di viaggio il legame sarà spesso molto stretto. Nonostante l’intenzione di molti viaggiatori è quella di riportare ciò che essi stessi hanno visto con i loro occhi, tuttavia anche nella fotografia di viaggio rimane labile il confine di ciò che è reale. Infatti attraverso le più disparate tecniche fotografiche e i molteplici modi di raccontare, ognuno di noi può narrare a suo modo le storie che ha vissuto in maniera soggettiva facendo emergere quindi la propria visione della realtà. Quindi il tema attorno alla quale incentreremo il dibattito in questa prima parte della serata sarà quello di guardare alcune immagini di fotografi famosi per capire in che modo questi ultimi uniscono le tecniche fotografiche ai modi di raccontare al fine di realizzare il loro reportage di viaggio.

foto di claudio rossetti salt lake city

Nella seconda parte della serata Roberta ci parlerà del suo viaggio in Birmania, paese del sud est asiatico considerato da molti la “grande anima d’Oriente”, avendo conservato, fino ad oggi, ancora intatte le sue millenarie tradizioni.

Ponte U Bein, Birmania

APPUNTAMENTO MARTEDI’ 13 DICEMBRE  ORE 19.20

presso “La Muffineria” di Via Ostiense 383
(Metro B – San Paolo)

 

(altro…)

Continua a leggere

#AperiFoto – Fabio Massimo Zappulla: Landscapes & Social [martedì 8 novembre ore 19.30]

Appuntamento per martedì 8 novembre, sempre presso La Muffineria di via Ostiense 383, per un nuovo #aperiFoto, i nostri aperitivi fotografici aperti a tutti gli appassionati di fotografia.

In questa serata ospiteremo Fabio Massimo Zappulla, un giovane fotografo romano dedito alla fotografia di paesaggio. Vincitore lo scorso anno del concorso BelLazio e quest’anno del concorso Earth is heart, Fabio ci mostrerà alcuni dei suoi scatti più belli.

fabio massimo zappulla cielo stellato

Oltre ad ammirare le fotografie di Fabio, la serata verterà sul tema dei social network: avremo la possibilità di capire insieme quanto possa essere importante per un fotografo, al giorno d’oggi, non solo realizzare le immagini che ha “inseguito”, ma anche riuscire a farle arrivare al pubblico che le possa apprezzare attraverso i vari canali social come Instagram o Facebook. Un bravo fotografo deve ormai essere anche un social manager di sè stesso e con Fabio vedremo proprio i primi passi da fare e ci fornirà qualche utile suggerimento per non perderci tra hashtag e tag vari!

Per chi ancora non conoscesse Fabio, vi consigliamo di dare un’occhiata alla sua pagina Facebook! Vi aspettiamo come sempre numerosi nella saletta a noi riservata de “La Muffineria”!

APPUNTAMENTO MARTEDI’ 8 NOVEMBRE  ORE 19.20

presso “La Muffineria” di Via Ostiense 383
(Metro B – San Paolo)

torre-astura-bellazio

(altro…)

Continua a leggere

#AperiFoto: Esplorazione urbana: vagare in zone in decadenza per ricordare [martedì 11 ottobre ore 19.20]

 Eccoci al primo appuntamento dell’#AperiFoto di Grigio18%! Anche quest’anno saremo come sempre ospitati da La Muffineria di via Ostiense 383,vi aspettiamo quindi martedì 11 ottobre 2016 alle ore 19,20.

Per questa serata parleremo di Esplorazione urbana con la nostra amica Naomi Buonazia in arte Elvira Macchiavelli, una ragazza di soli 24 anni con grande esperienza in campo fotografico e all’attivo molte mostre e progetti. Ha partecipato nel 2015 e nel 2016 alla manifestazione internazionale “Fotografia Europea” di Reggio Emilia con una  mostra personale sui luoghi abbandonati, è autrice del libro “Esplorazione urbana. L’etica dell’abbandono” del 2015 a cui è seguita la nuova edizione del 2016, è stata intervistata per un documentario spagnolo sull’esplorazione urbana.

Vi riportiamo le parole di Elvira a cui abbiamo chiesto di spiegarci cosa significa per lei l’esplorazione dei luoghi abbandonati: “… L’ esplorazione urbana è un viaggio in continuo cambiamento e ridefinizione verso l’ignoto. Esplorazione urbana significa introdursi in zone del suolo urbano dove non è previsto né tantomeno lecito entrare. Parliamo di fabbriche abbandonate, manicomi, ospedali, ville, chiese, palazzi, stazioni ferroviarie, hotel, istituti scolastici, religiosi e termali… L’esploratore urbano è archeologo non autorizzato del mondo presente che attraverso l’uso di arti (braccia, gambe, testa e cuore/fotografia, poesia, video e musica) riporta in vita e alla memoria collettiva gli scarti territoriali che molti non notano neanche …

10

Con Elvira cercheremo di rispondere alle domande più frequenti legate a questo genere fotografico : cos’è veramente l’esplorazione urbana? Esiste soltanto la fotografia per rivalutare le zone d’ombra? Quali scenari si posso presentare all’obbiettivo del visitatore? Attraverso alcuni esempi concreti, Elvira ci spiegherà cosa si intende per esplorazione urbana, le accortezze che servono per realizzare questo tipo di fotografia e infine come questo stile si intreccia con altre forme d’arte: street art, reportage, poesia e musica. 

dsc_0359

 

APPUNTAMENTO MARTEDI’ 11 OTTOBRE  ORE 19.20

presso “La Muffineria” di Via Ostiense 383
(Metro B – San Paolo)

(altro…)

Continua a leggere

#AperiFoto: Luciano Caporale ci presenta il Costa Rica [martedì 21 giugno]

luciano-caporale-costa-ricaL’#aperiFoto di giugno vedrà tornare a proiettare Luciano Caporale per un “secondo tempo” della sua proiezione di marzo scorso. Ci eravamo infatti lasciati a marzo con le immagini del Madagascar di Luciano ed una richiesta dei presenti, quella di tornare presto con una nuova proiezione e ulteriori immagini su cui approfondire le tematiche affrontate in quell’occasione.

Bene, Luciano è stato di parola e si è reso disponibile per un nuovo #aperiFoto targato Grigio18. Come sempre la serata darà vita a due parti distinte: la prima parte sarà dedicata alla proiezione fotografica che ci proporrà Luciano, mentre la seconda sarà anche la seconda parte del dibattito iniziato a Marzo.

Nel dettaglio:

La proiezione sarà “PURA VIDA immagini dal COSTA RICA“. Le immagini racconteranno il Costa Rica visto da Luciano, come sempre tanta natura ed immagini che ci faranno innamorare di questo Paese meraviglioso, come solo Luciano sa fare.

luciano-caporale-costa-ricaNella seconda parte della serata invece ci sarà lo spazio per continuare il confronto iniziato a Marzo proprio con Luciano: continueremo, sfruttando le sue immagini, ad approfondire la possibilità che il digitale ha dato ad ogni fotografo, professionista o amatore: il pieno controllo della fase di sviluppo dell’immagine, tramite i processi di camera chiara, non obbligando più a dover ricorrere ad un servizio esterno per finalizzare l’immagine e lasciando la scelta al fotografo stesso di seguire tutti, o quasi, i passaggi del processo di sviluppo e stampa. Luciano ha per molti anni fotografato in analogico ed è quindi una delle persone più adatte a fare un confronto sereno sottolineando i pro ed i contro dell’uno e dell’altro supporto.

Saremo come sempre ospitati da La Muffineria di via Ostiense 383; l’appuntamento è per martedì 21 giugno 2016 alle ore 19,25.

Per chi non conoscesse ancora Luciano Caporale, vi invitiamo a visitare il suo bellissimo sito www.lucianocaporale.it, pieno di immagini che vi lasceranno letteralmente a bocca aperta. Luciano è un appassionato di natura, amante della montagna, in particolar modo dell’Abruzzo e fotografa da circa 30 anni. Ha vinto numerosi premi, ha ricevuto una menzione in uno dei più importanti concorsi internazionali per fotografi naturalisti (Asferico International Nature Photography Competition 2015) e le sue immagini sono state pubblicate su prestigiose testate dedicate alla natura. E’ socio AFNI (Associazione Fotografi Naturalisti Italiani) sin dai primi anni dalla nascita dell’organizzazione.

pizzaDopo l’#aperiFoto con Luciano abbiamo pensato di organizzare una pizzata visto che l’estate sarà ormai alle porte e questo sarà l’ultimo #aperiFoto prima della pausa estiva! Quindi, finita la serata a “La Muffineria” chi vorrà potrà trasferirsi per una pizza nella vicina pizzeria “Al Peperoncino” che è si trova a 20 metri di distanza, sullo stesso marciapiede! In questo modo potremo iniziare a salutare chi partirà subito dopo per le vacanze e non avremmo modo di rivedere fino a settembre! E poi… una pizza ci sta sempre bene, anche senza motivazione 🙂

 

 

APPUNTAMENTO MARTEDI’ 21 GIUGNO ORE 19.25

presso “La Muffineria” di Via Ostiense 383
(Metro B – San Paolo)

 

luciano-caporale-costa-rica-aperifoto

(altro…)

Continua a leggere
#incontriFotografici: Vincenzo Mazza [martedì 17 maggio ore 19.30]
Aurora boreale in Islanda

#incontriFotografici: Vincenzo Mazza [martedì 17 maggio ore 19.30]

Siamo al terzo degli incontri in cui Grigio18% ospita fotografi professionisti che presentano il loro lavoro, il loro modo di vivere la fotografia e raccontano il loro mestiere a tutti i nostri soci e non solo: l’incontro è gratuito ed aperto a chiunque volesse partecipare. Dopo autori di taglio reportagistico cambiamo decisamente ambito e ci immergeremo in meravigliosi panorami naturalistici con le fotografie di Vincenzo Mazza

Alcuni nostri soci appassionati di fotografia paesaggistica già conoscono Vincenzo, infatti è uno dei maggiori rappresentanti del suo ambito fotografico nel panorama italiano.

Vincenzo proporrà tre diverse proiezioni, due realizzate in Italia più precisamente nel Parco nazionale del Gran Sasso e nel Parco nazionale del Pollino ed una invece in Islanda. Vincenzo è rimasto così affascinato da questa ultima terra da prendere una decisione coraggiosa, ma al tempo stesso entusiasmante: si è trasferito a Reykjavìk dove vive proponendo workshop e viaggi fotografici.

Il mio sogno più grande è quello di riuscire a raccontare almeno una piccola parte della poesia della Natura, nella quale amo immergermi appena posso. Quando guardo ciò che mi circonda attraverso l’oculare della fotocamera è come se per me un cerchio di chiudesse. In quell’attimo tutta la mia storia, le mie passioni e la mia esperienza di vita hanno un senso.

La prima proiezione è realizzata in quella che Vincenzo considera la sua “culla fotografica” infatti le cime dell’Abruzzo sono state le prime tra le sue mete a cui ha dedicato tempo e appostamenti sul campo, venendo a conoscenza di moltissimi scorci di rara bellezza.

Le immagini del secondo video riguardano una zona poco conosciuta del sud d’Italia: è un ambiente unico, per la presenza di una specie endemica di alberi (Pinus leucodermis). Si tratta di una specie di pini che derivano addirittura dall’ultima era glaciale e ora sono costretti a crescere solo sulle creste esposte delle montagne, dove il clima è troppo rigido per gli altri alberi tipici delle nostre latitudini. Queste fotografie sono state scattate mentre imperversavano le tempeste invernali, quando i venti eccezionalmente forti e le temperature bassissime trasformano i pini in sculture di ghiaccio.

In ultimo la proiezione sull’Islanda rappresenta l’interpretazione di Vincenzo dei luoghi più famosi che ogni fotografo di paesaggio dovrebbe visitare almeno una volta nella vita. Dice Vincenzo che queste immagini devono essere considerate come un appassionato inno della sorprendente natura islandese”.

 

APPUNTAMENTO MARTEDI’ 17 maggio ORE 19.30

presso il Teatro dello “Spazio IF” di Via Nomentana 1018
(3 minuti dall’uscita “Nomentana” del GRA)

(in fondo alla pagina ulteriori indicazioni)

Waterfall

(altro…)

Continua a leggere
Chiudi il menu